Indice del forum

SPIRITO LIBERO E INDOMITO. IL FORUM DI CHI NON AMA CANTARE NEL CORO DEI PIU'.



PortalPortale  blogBlog  AlbumAlbum  Gruppi utentiGruppi utenti  Lista degli utentiLista degli utenti  GBGuestbook  Pannello UtentePannello Utente  RegistratiRegistrati 
 FlashChatFlashChat  FAQFAQ  CercaCerca  Messaggi PrivatiMessaggi Privati  StatisticheStatistiche  LinksLinks  LoginLogin 
 CalendarioCalendario  DownloadsDownloads  Commenti karmaCommenti karma  TopListTopList  Topics recentiTopics recenti  Vota ForumVota Forum

IL DANNO DELLA RELIGIONE...
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno


 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> ATTUALITA'
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
Autore Messaggio
Anonymous

Ospite















MessaggioInviato: Ven Nov 16, 2007 11:23 am    Oggetto:  IL DANNO DELLA RELIGIONE...
Descrizione:
Rispondi citando

... e un giudice che non ha un k@§§* da fare... Twisted Evil , forse non si è accorto che in Italia ci sono i delinquenti...

 

Citazione:


Censurati forum Aduc anche se non c'e' reato.

Basandosi su articoli abrogati dal codice, il gip di Catania sostiene che non si possa criticare la religione cattolica.


Il GIP del Tribunale di Catania, dott. Sebastiano Cacciatore, ha rigettato l'istanza presentata dai legali dell'Aduc di dissequestro dei due forum “Di' la tua” “GESU E” e "LUCIO MUSTO, CASCIOLI, ALEX, ECCETERA”.

I fatti risalgono al novembre del 2006 quando la Procura della Repubblica di Catania, su sollecitazione dell'associazione Meter onlus di don Fortunato Di Noto, ha censurato integralmente i due forum ritenendo sussistente il reato di vilipendio ad una confessione religiosa (1).

A ottobre 2007 il PM ha notificato a tre utenti dei due forum gli avvisi di garanzia, individuando nove frasi – fra le migliaia contenute nel materiale sequestrato - per le quali ha ritenuto di formulare l'imputazione. A questo punto, avrebbe dovuto dissequestrare il resto dei forum, in quanto non viola alcuna legge. Ma il PM, ed il GIP su nostra istanza, hanno ritenuto di mantenere la censura. Queste le motivazioni:

"ritenuto che il sito web in sequestro contiene espressioni gravi che costituiscono pubblica offesa alla confessione religiosa cattolica ed integrano il delitto di cui all'art. 403 c.p., cio' perche' anche se tale reato risale ad un tempo in cui diverso era il contesto sociale e politico, puo' bene affermarsi che lo Stato accorda ancora alla religione della stragrande maggioranza degli italiani quella protezione che ex art. 406 c.p. tutt'ora accorda agli altri culti ammessi, di minore diffusione."

Prima di tutto l'art. 406 non esiste (abrogato dall'art.10 della legge 85/2006), quindi e' una motivazione non sostenuta dal diritto evocato e la dice lunga sulle basi giuridiche con cui questo magistrato ha respinto e motivato la nostra istanza.

Comunque a prescindere dalle valutazioni sulle nove frasi sotto processo, di cui si occuperà altro giudice, è gravissimo che due magistrati abbiano mantenuto l'oscuramento su libere espressioni del pensiero non ritenute reato (dal PM stesso!!!) senza fornire alcuna spiegazione su quella che, ora piu' che mai, appare come vera e propria censura.

In altre parole, non solo si sequestrano frasi che potrebbero costituire reato – tutto da dimostrare - ma anche tutte quelle libere espressioni del pensiero che criticano la "religione della stragrande maggioranza degli italiani".

Ci viene il dubbio che i magistrati di Catania abbiano sentenziato in nome della religione cattolica romana piuttosto che del popolo italiano.

I nostri legali procederanno immediatamente chiedendo ai giudici di appello di ristabilire la legalita' costituzionale pesantemente violata.

(1)  



A quando la Sharia? Perché io non vedo alcuna differenza...

Twisted Evil Twisted Evil Twisted Evil Twisted Evil Twisted Evil

Citazione:

A ottobre 2007 il PM ha notificato a tre utenti dei due forum gli avvisi di garanzia, individuando nove frasi – fra le migliaia contenute nel materiale sequestrato - per le quali ha ritenuto di formulare l'imputazione.


Allora se quello $tr*n§* di un prete legge stò forum parecchi di noi si beccano una bella denuncia..., se non è censura e legge coranica questa non so proprio cosa lo sia...

ALL'ANEMA E' CHI LL'E' MMUORTO!!
Torna in cima
Adv



MessaggioInviato: Ven Nov 16, 2007 11:23 am    Oggetto: Adv






Torna in cima
Anonymous

Ospite















MessaggioInviato: Ven Nov 16, 2007 11:58 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Da questo altro articolo di Giuseppe Parisi, della stessa fonte:



pur non condividendolo in alcune parti, estrapolo questi passaggi che trovo particolarmente significativi.

Giuseppe Parisi ha scritto:


Se in Europa esiste un popolo che più di ogni altro si lascia fagocitare dall'emotività, e pertanto con facilità gli viene sottratta equa informazione, conoscenza e legalità, e ogni condizione di Stato di Diritto, questo popolo è l'italiano.

Complici, e anche molto, i media, assoggettati ai "poteri forti", non influenzati dal controllo sovrano del Parlamento.

In questi giorni si e' data notizia di ronde di cittadini esecutori contro i rumeni, quasi a voler riscattare "giustizia" nei confronti della povera donna uccisa a Roma a Torre di Quinto, con una modalità violenta per mano di un giovane rumeno.

Dobbiamo attendere le "morti" per affrontare problematiche politiche che stanno sugli occhi di tutti, attuandole sempre con la logica dell'emergenza?

Perche' mai la politica distratta deve essere incapace, inerte, amorfa, improgrammata, vuota di intuiti, strutturata, in altre parole senza "effetto di politiche sociali" perche' altrove impegnata nelle "logiche delle Ideologie" - come se queste fossero le cose di cui il cittadino necessita - si ritrova sempre impreparata ed in emergenza?

Decretare con emergenza ed urgenza è il sintomo della non-politica, così che, il Parlamento viene svuotato di leggittimità, tanto... quello che vale sono le ideologie, chi di destra, chi di sinistra, chi del comodo centro che tutto raccoglie, e non la buona pratica, la logica della buona politica.

Dal 1946 a pochi giorni fa, nessuna compagine di governo aveva dato tanto potere ai Prefetti, quest'ultimi erano quasi buffamente tenuti nascosti nei meandri degli ordinamenti dello Stato Repubblicano, perche' figure esemplari di un passato scomodo come quello fascista.

Ma come? E Bertinotti Presidente dov'e'? Non insorge?

E, cosa accade quasi per magia? Che il governo, che non e' di "ideologie" di destra dai forti sapori antichi, ridà poteri eccezionali ai Prefetti, probabilmente al limite della Costituzione, poteri quali quelli di espellere cittadini non italiani, anche se addirittura comunitari.

Questi provvedimenti per decreto legge, tolti di mano alla Sovranita' Parlamentare immobile ed inerte, sono da quarto mondo.

Per chi come me conosce bene il sud-est Asiatico, sono provvedimenti che non capitano nel comunista Laos, nella comunista Cambogia, nel comunista Vietnam, nell'estrema destra Birmana, nelle scatole Cinesi e nella risoluta Thailandia.

Mai in questi Paesi a democrazia non confermata, la cittadinanza nazionale si organizzerebbe in ronde contro gli immigrati.

In Thailandia, addirittura c'e' un cosi grande grado di civilta' compiuta che, quando un cittadino non nazionale commette un reato (e non sono nemmeno tanti grazie alla certezza della pena), il risalto rimane arginato al singolo fatto senza ipotizzare emotivita' tipiche all'italiana, Decreti Legge compresi.

Per non parlare della immensa liberta' di culto, in Thailandia si trova ogni religione esistente al mondo, ognuna composta e non prevaricatrice su un'altra, ne' esiste di fatto, come in Italia, la religione di Stato.


-------------------------------------------------------------------------------------

L'arretratezza civile e giuridica italiana, si concretizza infine con i Prefetti e con le ronde popolari.
Ormai siamo in quinta posizione, alla quarta si trovano i Paesi sopra elencati. E coloro i quali sostengono il contrario, fingono o non immaginano che e' ancora peggio.

Quanto è più forte un regime illiberale consolidato, tanto è invisibile e silenzioso. Il nostro rischia di superare quello Birmano che, ha i giorni contati.

Quello Italiano va avanti da decenni e, a dispetto di ciò, assume ogni giorno contorni più drammatici, quali il controllo e la censura giornalistica, lo scardinamento lento ed usurante nonché l'assoggettamento di ordinamenti dello Stato Repubblicano, il totale asservimento delle forze di Polizia, lo scemarsi della libera circolazione del pensiero e delle parole, la prevaricazione del Teocratismo Vaticano sulla Laicita' dello Stato.

--------------------------------------------------------------------------------------

Ci chiediamo, sensibilmente imbarazzati per l'accaduto, insieme ai tanti che ci sono vicini: ma questi signori dove credono di vivere, in uno Stato Teocratico/Talebano, oppure in una moderna Democrazia Laica, conquistata con fatica e sacrificio dei nostri predecessori?

Che cosa vuol dire "vilipendio alla religione cattolica"? Quale sara' il prossimo passo, se non l'abolizione del libero Pensiero?
Signor Prelato di Noto, non usi la Giustizia pagata da tutti noi contribuenti per i suoi pruriti.


--------------------------------------------------------------------------------------

Ma cosa sta accadendo?

L'Italiano ormai e' completamente assorbito e rimbecillito dai mille problemi che gli vengono creati proprio per rimbecillirlo.
Non pensa piu' a nulla .
Non vuole più pensare perché si rischia di divenir matti.

La Libertà oggettiva si restringe giorno dopo giorno, non è garantita per Legge, ed l'esatto contrario.
Questa meravigliosa parola, la Liberta', sono tal "cose" che vanno verificate e vigilate, quotidianamente, con meticoloso scrupolo da Noi tutti.

Cosa facciamo? Ci pieghiamo ai potenti, e prendiamo a manganellate i nostri fratelli, abbrutiti da infami che li hanno degradati, ridotti a men che belve feroci, da complicità politiche internazionali, e sotterranei spaventosi, disastrosi interessi di ogni sorta?.

Dimentichiamo, noi Italiani, cosa combinavamo quando, analfabeti, ignoranti e rozzi, spinti dalla fame e dall'arretratezza di ogni tipo, compresa quella alla quale la Chiesa Cattolica relegava, emigravamo in massa, in altre terre, Stati Uniti inclusi:
incapaci di integrarci, non imparavamo nemmeno la lingua del posto, combinando ogni disastro, altro che rumeni; molto, molto, molto peggio. (*)

Se ogni Nazione nel mondo, ove gli Italiani emigravano, avesse avuto in casa propria il Vaticano, con le risorse del Decreto Legge, in Italia oggi saremmo 200 milioni, ben organizzati in bande armate di coltelli a forma di Croci, e tribu' cannibali.

Ironia della sorte, si salverebbero solo e comunque loro, Vescovi e Prelati e qualche immangiabile inquilino della casta politica: chi li mangerebbe? nemmeno gli aborigeni australiani, tanto sono velenosi!!

L'Italiano non abbandona la sua caratteristica, quella di non saper fare memoria storica, non saper leggere dentro le tracce dei nostri predecessori, non avere che una pervasa insensibilità al diritto, al senso comune civile, al desiderio di civiltà, alla vita del Diritto, ed al senso dello Stato di Diritto.

E quella minuscola Civiltà rimasta, viene colpita su ogni fronte, degradata, impoverita , usurata, giorno dopo giorno.




(*) Però abbiamo ben esportato la mafia e la camorra..., onore ad Al Capone e a Vito Genovese...

Twisted Evil
Torna in cima
Anonymous

Ospite















MessaggioInviato: Ven Nov 16, 2007 12:36 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

devo dire che la cosa che mi turba di più è il problema derivante dal avere giudicatori del genere che MANCO CONOSCONO LE LEGGI CHE DEVONO FAR APPLICARE.
il resto... viviamo in Italia... chi ha un contatto da qualche parte passa oltre la legge senza problemi... purtroppo. Evil or Very Mad
Torna in cima
francesco527

Ospite















MessaggioInviato: Ven Nov 16, 2007 2:28 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Citazione:
Da questo altro articolo di Giuseppe Parisi, della stessa fonte:

La Libertà oggettiva si restringe giorno dopo giorno, non è garantita per Legge, ed l'esatto contrario.
Questa meravigliosa parola, la Liberta', sono tal "cose" che vanno verificate e vigilate, quotidianamente, con meticoloso scrupolo da Noi tutti.


Chi sa se il signor Parisi è anche d'accordo sul fatto che ogni cittadino debba uscire liebramente senza avere timori di sorta o se questi timori li ha debba, quantomeno, avere la possibilità di sentirsi un tantino + sicuro!
Torna in cima
Anonymous

Ospite















MessaggioInviato: Sab Nov 17, 2007 12:31 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Mi si consenta dissentire; non sono le religioni a fare danni bensì, coloro che in nome di esse, compiono le azioni più vili e basse possibili. Questo vale ovviamente per qualsiasi confessione prendiamo in esame..................
Torna in cima
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> ATTUALITA' Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Puoi scaricare files da questo forum





SPIRITO LIBERO E INDOMITO. IL FORUM DI CHI NON AMA CANTARE NEL CORO DEI PIU'. topic RSS feed 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2008