Indice del forum

SPIRITO LIBERO E INDOMITO. IL FORUM DI CHI NON AMA CANTARE NEL CORO DEI PIU'.



PortalPortale  blogBlog  AlbumAlbum  Gruppi utentiGruppi utenti  Lista degli utentiLista degli utenti  GBGuestbook  Pannello UtentePannello Utente  RegistratiRegistrati 
 FlashChatFlashChat  FAQFAQ  CercaCerca  Messaggi PrivatiMessaggi Privati  StatisticheStatistiche  LinksLinks  LoginLogin 
 CalendarioCalendario  DownloadsDownloads  Commenti karmaCommenti karma  TopListTopList  Topics recentiTopics recenti  Vota ForumVota Forum

PER SENTIRE ANCHE QUELLO CHE PENSANO GLI ALTRI...
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno

Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Successivo
 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> ATTUALITA'
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
Autore Messaggio
Anonymous

Ospite















MessaggioInviato: Mer Set 06, 2006 12:40 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Citazione:

Difficile capire quali sono i buoni e quali i cattivi.

son daccordo e aggiungo a poco serve ora
Citazione:

se mettessero bombe nei bus della mia città come reagirei


in effetti sono queste cose che mettono i palestinesi dalla parte del torto
Torna in cima
Adv



MessaggioInviato: Mer Set 06, 2006 12:40 pm    Oggetto: Adv






Torna in cima
Anonymous

Ospite















MessaggioInviato: Mer Set 06, 2006 12:47 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Il problema è che sono pesci marci da tutte e due le parti...... questo è il problema; gli isrealiani da una parte hanno invaso e preso una terra non loroi difatto costruendo uno stato raziale (a predominanza esclusiva di un popolo); dall'altra c'è un popolo (gli arabi) che in qualsiasi altra parte del mondo e in condizione di ricchezza delle proprie terre vive nella miseria più totale fregando i soldi da una parte all'altra; eccetto alcune eccezioni di stati retti da dittatori come Kuwait e Qatar o Arabia Saudita i quali distribuiscono per loro volontà e concessione un pò delle loro ricchezze agli abitanti del luogo
Torna in cima
Anonymous

Ospite















MessaggioInviato: Gio Set 07, 2006 12:42 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Ho letto l'articolo in questione, e lo trovo allucinante: Se non sapessimo a quale parrocchia appartiene chi lo ha scritto si potrebbe anche prendere per buono quel miscuglio di notiziole e citazioni di Lawrence, come se questo Lawrence fosse poi vangelo. Suppongo che l'articolista sia un degno erede di quella banda di criminali che a guerra finita non esitarono a mettersi d'accordo con Tito fregandonesene altamente del massacro dei loro connazionali. Evidentemente adesso vorrebero fare la stessa cosa con gli arabi. Questo signore che pontifica dietro una scrivania, scrive solo quello che a lui conviene omettendo tantissime altre cose, giustifcando l'odio degli arabi verso l'occidente, odio che deriva soprattutto dall'invidia e non da altro, invidia che deriva dal fatto che noi stiamo molto meglio di loro. L'invidia è un sentimento umano che chi più chi meno abbiamo provato tutti, senza per questo commettere atti criminosi.
Si sa benissimo che le conclusioni di qualsiasi guerra portano grandi vantaggi per qualcuno, piccoli per altri e fregature per altri ancora. Ci siamo passati anche noi col trattato di Versailles, dopo aver dato il più alto contributo per la vittoria della guerra 15-18. In ogni caso l'indipendenza i signori arabi l'hanno avuta, e quindi che imparino a gestirsela. Sarebbe ora di finirla di addossare la responsabilità di tutto quello che avviene nel mondo "in primis" all'Europa e poi all'America. E' forse colpa dell'Europa se i mussulmani dell'India, dopo l'indipendenza di questa nazione si sono separati creando il Pakistan? E si, forse molti non lo sanno, ma indiani e pakistani appartengono alla stessa etnia, e questo per dimostrare quanto si possa convivere con l'islam. Poiché il pericolo è l'islam, di cui gli arabi sono solo una parte. Non esiste posto al mondo in cui si possa trovare una convivenza pacifica con questi individui. Quindi fa ridere i polli, quando l'articolista in questione parla di convivenza con gli arabi, i quali non hanno alcuna volontà di convivere, ma solo di prevaricare. D'altra parte il nordafrica diventò mussulmano con la forza, L'alhambra di Granada era tenuto in piedi da migliaia di schiavi cristiani, per praticare la religione cristana si doveva pagare una gabella etc. Questo dimostra la tolleranza che questi signori hanno avuto nei riguardi degli altri popoli. E poi non hanno cominciato loro ad invadere l'Europa prima di essere fermati a Poitiers? A pensarci bene forse dovremmo essere noi ad avere risentimenti nei loro confronti. La presunzione di questi individui rasenta il massimo quando un qualsiasi paese diventa automaticamente di Allah, quando un solo mussulmano vi mette piede. Ma queste cose l'articolista in questione non le dice, non parla della ragazza uccisa dal padre in nome dell'islam, non parla di quell'altra ragazza tenuta segregata dal padre e di tanti altri episodi in barba alle leggi italiane. Non parla della pratica della lapidazione che ancora avviene nei paesi islamici nei riguardi delle donne. Esistono dei video nel Web che ho voluto vedere non perchè sono sadico, ma per convincermi della bestialità di questa gente. Vi assicuro che è una cosa agghiacciante. Come è possibile infliggere queste sofferenze ad un essere umano senza che nessuno muova un dito per bloccare queste pratiche abominevoli. E mi si parla poi di convivenza? Ma smettiamola!
Ancora ci sarebbero tante cose da dire, ma per il momento mi fermo qui dicendo che è vero che la ragione non sta sempre da una parte, ma non sempre è al 50%, poichè può succedere che penda più da una parte o che addirittura sia solo da una parte, anche se è un evento abbastanza raro. Nel caso degli arabi e degli altri compari mussulmani non riesco a trovare ragioni valide.
Torna in cima
Anonymous

Ospite















MessaggioInviato: Gio Set 07, 2006 1:04 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

salumerus ha scritto:
Il problema è che sono pesci marci da tutte e due le parti...... questo è il problema; gli isrealiani da una parte hanno invaso e preso una terra non loroi difatto costruendo uno stato raziale (a

E allora cominciamo col dire che gli ebrei non hanno tolto la terra a nessuno. Le migrazioni cominciarono nell'ottocento, quando tutta questa regione appartenenva all'impero ottomano, regione tra l'altro poco appetibile per le condizioni climatiche ed il terreno abbastanza spoglio. Pertanto i turchi colsero l'occasioni e vendettero(a caro prezzo)ai nuovi arrivati che pur di vivere in libertà si dissanguarono economicamente. Esistono gli atti di vendita che chiunque può controllare. L'unica annessione avvenne nel 1948 quando gli arabi rifiutando la spartizione dell'ONU decisero di attaccare Israele dicendo ai palestinesi di abbandonare le loro case, in quanto Israele sarebbe stata sconfitta ed i loro beni sarebbero passati in mano araba. Le cosa come sappiamo non andarono così, e pertanto le case abbandonate dai palestinesi furono requisite dagli israeliani che vinsero la guerra. E' una cosa normalissima che accade in tutte le guerre.
Con questo non intendo certo difendere gli israeliani, che non amo alla follia, ma che ammiro, perchè nel corso dei secoli e dopo tante persecuzioni hanno saputo mantenere intatta la loro identità, mentre detesto con tutto il cuore quelli che rinnegano le proprie radici, e che sono diventati un vero esercito di cialtroni.
Torna in cima
Anonymous

Ospite















MessaggioInviato: Gio Set 07, 2006 10:58 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Penso che aprirò una rubrica a imitazione de "L'Infedele" di Gad Lerner e la chiamerò "L'integralista", dedicandola a Ibis che finalmente rileggo..., certo, adesso si ricomincia a soffrire... ma a me questi duelli gustano parecchio... Cool
Torna in cima
Anonymous

Ospite















MessaggioInviato: Gio Set 07, 2006 11:35 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Ibis ha scritto:

Ho letto l'articolo in questione, e lo trovo allucinante: se non sapessimo a quale parrocchia appartiene chi lo ha scritto si potrebbe anche prendere per buono quel miscuglio di notiziole e citazioni di Lawrence, come se questo Lawrence fosse poi vangelo.


Mbè, insomma..., Lawrence ha fatto buona parte di quella storia..., forse è pensabile che sia "persona informata sui fatti"...

Ibis ha scritto:

Suppongo che l'articolista sia un degno erede di quella banda di criminali che a guerra finita non esitarono a mettersi d'accordo con Tito fregandonesene altamente del massacro dei loro connazionali.


Tutto è possibile..., abbiamo per presidente chi ha applaudito all'invasione dell'Ungheria..., però comunque preferisco sentire la campana anche dell'altra parte dato che non credo e non ho mai creduto alle verità universali...

Ibis ha scritto:

giustificando l'odio degli arabi verso l'occidente, odio che deriva soprattutto dall'invidia e non da altro, invidia che deriva dal fatto che noi stiamo molto meglio di loro.


Non sono d'accordo: l'invidia come sentimento spontaneo di una massa la trovo decisamente improbabile.
Se vuoi dirmi che chi li governa, per fanatizzarli, gli mostra gli aspetti più superficiali, deteriori, immorali, spreconi, superficiali e dissipatori della nostra civiltà consumistica allora possiamo discutere.
Di più: se stiamo, come stiamo, molto meglio di loro, allora siamo proprio degli imbecilli a non aver fatto niente per evitare di sbattergli in faccia questo nostro benessere.
Se versi sangue in mezzo agli squali prova a immaginare cosa succede, peggio ancora se agli squali in questione hai pagato le cure dentistiche e la dentiera...

Ibis ha scritto:

In ogni caso l'indipendenza i signori arabi l'hanno avuta, e quindi che imparino a gestirsela.


Sono d'accordo..., e allora perché ci ostiniamo a "portargli la democrazia"? Come se:
a) la democrazia potesse essere "portata";
b) come se fosse la panacea politica;
c) come se fosse possibile schioccare le dita ed essere democratici.

Ibis ha scritto:

Sarebbe ora di finirla di addossare la responsabilità di tutto quello che avviene nel mondo "in primis" all'Europa e poi all'America.


Che, guarda caso, si sono arricchite e si arricchiscono a più non posso vendendo loro armi, rendendosi così complici almeno in parte di quella miseria dalla quale può derivare l'invidia di cui tu parli.
E il benessere portato ai nostri popoli dal mercato di quelle armi finanzia la massima parte di quegli aspetti deteriori della nostra "civiltà" di cui parlavo sopra.

Ibis ha scritto:

Poiché il pericolo è l'islam, di cui gli arabi sono solo una parte.


Bisogna sempre indicare un nemico da qualche parte. L'islam è una religione, una fede, una credenza, non una nazione con un esercito.
E se, come giustamente tu dici, è difficile convivere con persone fanatizzate dall'islam, perché ce li andiamo a cercare, perché li corteggiamo?
Lo sai benissimo: perché per il sistema capitalistico esistono solo "clienti e consumatori" e a chi controlla il sistema di tutto il resto non frega una mazza.
(E, in maniera decisamente "politically scorrect", ti domando se sai da dove provengono tantissimi dei maggior capitalisti..., anche se non mancano di certo nel mondo arabo),

Ibis ha scritto:

A pensarci bene forse dovremmo essere noi ad avere risentimenti nei loro confronti.


Bahhh, se ci mettessimo a ragionare su questa base dovremmo andare a cercare i discendenti di Caino per vendicare Abele ma, dato che Abele è morto, possiamo solo che ammazzarci noi che discendiamo tutti da Caino, non ti pare?

Ibis ha scritto:

La presunzione di questi individui rasenta il massimo quando un qualsiasi paese diventa automaticamente di Allah, quando un solo mussulmano vi mette piede.


Ottimo: ma allora che k@§§o li andiamo a cercare a fare? Perché continuiamo a prostituirci al loro petrolio (quello pure è islamico) e non ci rendiamo indipendenti da loro?

Ibis ha scritto:

Ma queste cose l'articolista in questione non le dice, non parla della ragazza uccisa dal padre in nome dell'islam, non parla di quell'altra ragazza tenuta segregata dal padre e di tanti altri episodi in barba alle leggi italiane. Non parla della pratica della lapidazione che ancora avviene nei paesi islamici nei riguardi delle donne.


Prof., nella tua, come anche nella mia regione (e in altre d'Italia), se non proprio oggi (e poi e poi), almeno ieri le donne erano semplici pezze da piedi, in barba a tutte le leggi italiane. Forse non le lapidavano ma, insomma, sai anche tu di cosa sto parlando...

Ibis ha scritto:

Come è possibile infliggere queste sofferenze ad un essere umano senza che nessuno muova un dito per bloccare queste pratiche abominevoli. E mi si parla poi di convivenza? Ma smettiamola!


Appunto: smettiamola di prostituirci al loro petrolio e lasciamoli morire di fame, così vedrai che si calmano...

E comunque, caro amico, se continuiamo a voler cercare solo le differenze e non i punti di contatto è chiaro che può solo che andar peggiorando.

Poi, che una manica di nostri governanti idioti abbia permesso che questo nostro paese diventasse una vigna di minkioni anche per quelli di fuori oltre che per quelli di dentro, bè, non puoi dare la colpa a quelli di fuori...

Il Sommo Padre, già 700 anni fa, si domandava: "Le leggi son, ma chi pon mano ad esse?"

Il nocciolo del problema è tutto qua...

(Mi sei mancato Prof!
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!
)
Torna in cima
Anonymous

Ospite















MessaggioInviato: Gio Set 07, 2006 12:32 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

L'Islam non è nato negli ultimi 10 anni è una religione antica che per un certo periodo è stata madre di califfi pascià e principi di vario genere ammirati per la loro educazione e che in molti casi hanno fatto scrivere pagine di storia eccellenti.
Quello che noi oggi vediamo è lo scontro tra l'integralismo islamico e l'occidente o meglio delle civiltà che non si sono evolute come quella occidentale pensiamo un pò come eravamo 40-60 anni fà.
Eravamo più integralisti religiosamente parlando; chiamavamo zoccole le donne che mostravano le caviglie e in molti paesi del sud esissteva (esiste ancora oggi) la divisa della donna ovvero un solo tipo di vestito che questa poteva indossare.
Oggi c'è uno scontro odio di due mondi troppo diversi e che dovrebbero invece rimenere separati ma prtroppo l'oro nero e il ns capitalismo non ce lo permettono; i capitali mondiali sono divisi per la maggior parte tra imprenditori ebrei e arabia saudita.
Torna in cima
Anonymous

Ospite















MessaggioInviato: Gio Set 07, 2006 12:50 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Per il fatto che gli ebrei allora si comprarono le terre dall'impero ottoimano è storia vera e conosciuta ma non significa niente.......
Il fatto di acquistare un territorio non significa avere il diritto di fondare uno stato; se io mi compro una terra in francia non posso certo fondare il principato di Salumerus......
Gli israeliani si sono sempre rifiutati di accettare i palestinesi come normali cittadini dando loro la possibilità di partecipare al loro stato votare ecc.; più che altro li hanno impiegati come forza lavoro.........
Infine c'è da considerare il continuo (anche oggi) pululare di nuovi insediamenti volti ad occupare nuovi territori; sono molto esplicative delle fotografie satellitari scattate nel 73 nell'86 nel 92 e nel 96 nel 2002 e poi pubblicate su National geografic dove si nota una continua e progressiva occupazione del territorio......e questa caro Ibis è LA VERITA' indiscutibile .
Mi trovo daccordo con te che gli arabi non sono stinchi di santo hanno due o tre facce; sono spietati; arroganti e bugiardi violenti, e vogliono imporre il loro stile di vita anche quando sono ospitati. Inoltre non si mortificano ad usare come armi
dei poveri cristi imbottiti di esplosivo e di far morire civili inermi.
Detto questo si capisce il perchè la guerra duri da molto tempo ......................
Torna in cima
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> ATTUALITA' Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Successivo
Pagina 2 di 7

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Puoi scaricare files da questo forum





SPIRITO LIBERO E INDOMITO. IL FORUM DI CHI NON AMA CANTARE NEL CORO DEI PIU'. topic RSS feed 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2008