Indice del forum

SPIRITO LIBERO E INDOMITO. IL FORUM DI CHI NON AMA CANTARE NEL CORO DEI PIU'.



PortalPortale  blogBlog  AlbumAlbum  Gruppi utentiGruppi utenti  Lista degli utentiLista degli utenti  GBGuestbook  Pannello UtentePannello Utente  RegistratiRegistrati 
 FlashChatFlashChat  FAQFAQ  CercaCerca  Messaggi PrivatiMessaggi Privati  StatisticheStatistiche  LinksLinks  LoginLogin 
 CalendarioCalendario  DownloadsDownloads  Commenti karmaCommenti karma  TopListTopList  Topics recentiTopics recenti  Vota ForumVota Forum

GLI INSEGNANTI POSSONO FARE DISCRIMINAZIONI?
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno

Vai a pagina 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10  Successivo
 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> DISCUSSIONI GENERALI
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
Autore Messaggio
Anonymous

Ospite















MessaggioInviato: Ven Set 14, 2007 11:23 am    Oggetto:  GLI INSEGNANTI POSSONO FARE DISCRIMINAZIONI?
Descrizione:
Rispondi citando

mi è successa una cosa stramba.
si era a tavola, si mangiava e si beveva, e ad un certo punto una signora, sui 50 anni, che fa la maestra elementare, ha raccontato di un certo intervento di un certo maurizio gasparri che ha presentato un certo libro dal titolo "perchè il mio cuore è a destra" (sottotitolo: perchè mi hanno operato).

si è sfociati nella più classica delle discussioni del tifo da stadio:
"la destraaaa è meglio di pelèèèèèè tà tà tà tà" e quelli di sinistra con l'ormai irrinunciabile "pò pò pò pòpòpò pòòòòò" e anche "che ce frega de berlusconi noi c'avemo prodi gooool" e insomma cose così.

non volevo parlarvi di questo, questa è la cornice.

uno ha detto:
"quelli di sinistra si sono indignati perchè durante il gay pride è intervenuta la polizia a bloccare i manifestanti, come se si dovessero lasciare libere certe persone di camminare per strada"
io ho detto:
"beh, si tratta di evitare di calpestare i diritti umani... siamo in democrazia... si può esprimere liberamente le proprie idee, manifestandole, in pubblica piazza"
l'insegnante ha detto:
"sì ma quella gente è malata..."

...
...
...

stavo per vomitare!
ho chiesto:
"cosa sono i gay?"
la risposta, implacabile:
"malati, non sono normali! è contro natura" gridava quasi con enfasi marcando a gesti delle mani le parole appena pronunciate l'insegnante delle scuole elementari.

il discorso è andato avanti per mille altri contraddizioni che le persone di destra evidenziavano (se non s'è capito, a questa tavola, tutti erano di destra. soltanto io no, io che tifo esclusivamente per me stesso!) con fare cadenzoso "la televisione, il benessere, quando uno ha tutto, ha avuto tutto, cosa va a cercare?" e io: "... ehm... gli uomini?" e loro: "si capisce!" e io: "ehm... quindi diventerò gay?"
la cosa che mi divertiva, anzi le cose, erano due:
la prima
come possono condannare un mondo che hanno contribuito a costruire?
la seconda:
perchè il maschio italiano è così "vulnerabile" nell'ammettere l'esistenza dei gay, così turbato dal parlarne, così "fragile", quasi che la sua virilità possa essere messa in discussione?
divertente la mancanza di consapevolezza di sè....

ma andiamo avanti. avevo scoperto con incredibile stupore che i gay sono anormali. allora pregavo l'insegnante, data la mia giovane età, di educarmi, di insegnarmi come guardare il mondo.
"la natura, dio, ci ha creati uomini e donne. questa è scienza. biologicamente parlando è la coppia che si può fecondare e generare la vita. anche le piante. anche gli animali!"
e io:
"quindi non avete mai sentito parlare di animali sodomiti?"
l'ho buttata là così, non si sa mai ho pensato, dato che come prova scientifica avevo solo la scena del film "il gladiatore" in cui il mercante di gladiatori si lamentava con un venditore di animali perchè gli aveva rifilato giraffe sodomite... invece guardando piero angela non me l'ha mai detto che esistono quindi conservo ancora i miei dubbi su questo...
e loro:
"non esistono animali sodomiti"
l'insegnante:
"sodo che?"
io:
"insegnante, froci!"
l'insegnante:
"aaah"
loro:
"certo che no!"
io:
"e i cani che ho visto per strada che si divertivano?"
loro:
"erano adolescenti di sicuro, lo fanno perchè non capiscono. poi crescono e vedi come cambiano le cose"
e io:
"aaaaah"
e loro:
"dio ha fatto le cose così, non si deve andare contro dio"
e io:
"quindi, voi che siete cattolici, come me, ammettete e credete che dio ha creato l'universo, la vita, la natura, insomma tutto quanto?"
e loro:
"ovvio, certo, sì!"
e io:
"quindi la colpa è di dio se ci sono i gay?"

e qui signori miei, la discussione è cessata. la sconfitta era ormai quasi certa e le personalità alte della destra italiana si sono alzate con l'indignazione dipinta sul viso mascherata dalla rabbia del "non si può parlare con te" (cioè me!).
eh dicevo io che è dura perdere...

ma poi una domanda a cui ancora non trovo risposta è venuta a tormentarmi. l'ho posta ai presenti ma nessuno m'ha risposto...
la domanda è questa:
"perchè non posso avere pensieri miei?"
cosa significa questa domanda, semplice: vedete per le persone di destra non si possono avere opinioni proprie. o la si pensa come loro, o sei uno che non capisce niente e della vita e della politica (vano il mio tentativo di spiegare che la politica è la vita...).

altra cosa divertente che mi ha sempre affascinato questa del "non sei capace di intendere e di volere se non pensi, come noi, che gli extracomunitari debbano essere reclusi nel ghetto insieme ai gay"....

e voi cosa ne pensate?
è giusto che un'insegnante la pensi così?
è giusto che a scuola i bambini imparino le discriminazioni e a relegare in un angolino i diversi come fa la ragazza della chiquita che mette i bollini solo sulle banane belle alte e forti e non a quelle bassine?
che ne pensate che ne pensate?
Torna in cima
Adv



MessaggioInviato: Ven Set 14, 2007 11:23 am    Oggetto: Adv






Torna in cima
Anonymous

Ospite















MessaggioInviato: Ven Set 14, 2007 12:02 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

l'essere di destra non è sempre così, tu parli di persone che amano prevaricare gli altri, solo loro hanno il dono del sapere, ma di persone così è pieno il mondo a prescindere dal colore politico, tu devi e ribadisco devi avere pensieri tuoi e devi estenarli in libertà, l'unico consiglio che ti dò e di ascoltare gli altri e non fare come loro che non dubitano mai di poter sbagliare ma di saper riconoscere che magari le tue idee sono buone ma...c'è sempre un ma....
ciao mcg
Torna in cima
Anonymous

Ospite















MessaggioInviato: Ven Set 14, 2007 12:23 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

ehm... sono il renè descartes de noatri...

si per me ognunno può pensare quel che più gli aggrada
Torna in cima
Anonymous

Ospite















MessaggioInviato: Ven Set 14, 2007 3:30 pm    Oggetto:  Re: GLI INSEGNANTI POSSONO FARE DISCRIMINAZIONI?
Descrizione:
Rispondi citando

ladnag ha scritto:
.....e voi cosa ne pensate?
è giusto che un'insegnante la pensi così?
è giusto che a scuola i bambini imparino le discriminazioni e a relegare in un angolino i diversi come fa la ragazza della chiquita che mette i bollini solo sulle banane belle alte e forti e non a quelle bassine?
che ne pensate che ne pensate?


Niente di più sbagliato, secondo me, di un insegnante che voglia propinare idee preconcette e predigerite ai propri allievi invece di abituarli a ragionare con la loro mente.

ladnag ha scritto:

.....ma poi una domanda a cui ancora non trovo risposta è venuta a tormentarmi. l'ho posta ai presenti ma nessuno m'ha risposto...
la domanda è questa:
"perchè non posso avere pensieri miei?"
cosa significa questa domanda, semplice: vedete per le persone di destra non si possono avere opinioni proprie. o la si pensa come loro, o sei uno che non capisce niente e della vita e della politica (vano il mio tentativo di spiegare che la politica è la vita...).


Però, caro il mio vecchietto Laughing , anche tu sei caduto nello stereotipo persona di destra = fascista, despota, illiberale, razzista (e chi più ne ha più ne metta). Pure tu evidentemente sei stato “bombardato” con insegnamenti di un certo tipo e, seppure ti va riconosciuto il merito di una certa capacità di ragionamento non comune nei vecchietti della tua età ( Cool ) qualcosa del lavaggio effettuato ti è rimasto incastrato fra le orecchie. Questo forum è frequentato da persone generalmente di destra (anche a me non piace essere etichettata come di destra o di sinistra, alta o bassa, bianca o gialla, ma che vuoi, ormai è prassi comune), ma se ti vai a rileggere i numerosi interventi sugli argomenti più disparati, vedrai che quasi sempre si difende il diritto di ognuno di noi a vivere la propria vita, le proprie scelte (sessuali, religiose, ecc.) in piena libertà; libertà che ovviamente finisce laddove inizia la libertà dell’altro.

Se poi vogliamo aprire una discussione sull’opportunità che certe persone facciano o meno gli insegnanti… beh, ce ne sarebbero di cose da dire! Una battuta mi sorge spontanea: “quante braccia rubate all’agricoltura!”. Confused
Torna in cima
Anonymous

Ospite















MessaggioInviato: Ven Set 14, 2007 4:23 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

mi duole esser risultato poco chiaro. mi riferivo solo ai presenti. è chiaro che nn faccio di tutta l'erba un "fascio" (ah ah ah ma come so simpatico!) e come ho già ripetuto nel mio "intervento" (sono anche profescional) ognuno, per quel che mi riguarda, è libero di credere pensare manifestare ciò che più gli fa comodo (in fondo è di questo che si tratta... ciò che più fa comodo).

non conosco voi forumer non so per che squadra tenete. volevo solo fare dell'ironia. odio gli stereotipi. mi piace muovermi al di là del luogo comune. mi piace sfatare i miti. mi piace pensarla a modo mio.

sono cresciuto da solo. questo è quanto. gli insegnamenti, dato il mio carattere di "testa dura", in un orecchio penetravano per fuoruscire dall'altro. e questa è una mia colpa. confesso che "discorso sul metodo" un po' m'ha cambiato... e confesso che prendo un po' di tutto ovunque in base ai sentimenti che più mi piace manifestare.

sinceramente non so proprio da dove si deve iniziare ad educare una persona. non so nemmeno se poi ne vale la pena.

se avessi un figlio credo che insegnerei al mio me junior (oddio un altro ladnag in giro!) a capire come fare per andare a cercare le cose che più gli piacciono.

il mondo è vasto e pieno di "argomenti". spero che si schieri dalla sua parte questo è certo.

ma ho paura. molta paura per il mondo che dovrà un giorno affrontare e che io sto contribuendo a costruire.

in fondo, e mi dispiace per questo citare beppe grillo, perchè avrei voluto dirla io sta cosa, se i figli arrivano a 20 anni onesti, intelligenti, ed educati è solo una questione di culo.
Torna in cima
Anonymous

Ospite















MessaggioInviato: Ven Set 14, 2007 4:27 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

credo che mcgyver (grande mc! hai risolto il dilemma di homer simpson?) abbia centrato il bersaglio (e mi ricollego con questo a voi sparatori). si tratta di persone abituate a prevaricare.

io non amo le etichette, non mi piacciono perchè mettono dei limiti
Torna in cima
Anonymous

Ospite















MessaggioInviato: Ven Set 14, 2007 4:28 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Citazione:

Se poi vogliamo aprire una discussione sull’opportunità che certe persone facciano o meno gli insegnanti… beh, ce ne sarebbero di cose da dire! Una battuta mi sorge spontanea: “quante braccia rubate all’agricoltura!”.


quoto
purtroppo mi trovo a conoscere diverse persone che dovrebbero essere educatori elementari e di asilo e il brivido mi colpisce solo al pensiero.
a parte la prefetta ignoranza delle più basilari norme sono spesso etichettabili come catastrofi per l'infanzia e gli adulti che gli sono intorno. Twisted Evil

non entro nel merito del discorso politico, i cretini veleggiano su tutti i mari.
Torna in cima
Anonymous

Ospite















MessaggioInviato: Ven Set 14, 2007 9:37 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

che dirti, io apprezzo e condivido il pensiero di destra, anche se mi riconosco borbonico; mi son sempre schierato per la libertà altrui e per la giusta ed imprescindibile punizione delle colpe e dei reati. ad essere sincero, apparte un paio di casi ho incontrato persone affabili e cordiali con cui scambiare i propri punti di vista.il problema è che ignoranza stupidità e superficialità non hanno colore politco,età anagrafica, sesso o gusti sessuali ne professione o credo.
Torna in cima
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> DISCUSSIONI GENERALI Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10  Successivo
Pagina 1 di 10

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Puoi scaricare files da questo forum





SPIRITO LIBERO E INDOMITO. IL FORUM DI CHI NON AMA CANTARE NEL CORO DEI PIU'. topic RSS feed 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2008