Indice del forum

SPIRITO LIBERO E INDOMITO. IL FORUM DI CHI NON AMA CANTARE NEL CORO DEI PIU'.



PortalPortale  blogBlog  AlbumAlbum  Gruppi utentiGruppi utenti  Lista degli utentiLista degli utenti  GBGuestbook  Pannello UtentePannello Utente  RegistratiRegistrati 
 FlashChatFlashChat  FAQFAQ  CercaCerca  Messaggi PrivatiMessaggi Privati  StatisticheStatistiche  LinksLinks  LoginLogin 
 CalendarioCalendario  DownloadsDownloads  Commenti karmaCommenti karma  TopListTopList  Topics recentiTopics recenti  Vota ForumVota Forum

GLI INSEGNANTI POSSONO FARE DISCRIMINAZIONI?
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno

Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10  Successivo
 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> DISCUSSIONI GENERALI
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
Autore Messaggio
Anonymous

Ospite















MessaggioInviato: Mer Set 26, 2007 2:30 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Citazione:

Insomma stiamo parlando di religione solo perché ci fa fare soldi col turismo? In effetti mi fa pensare alla tua contrarietà all’aborto e all’eugenica perché se non si fanno figli poi non c’è chi paga le pensioni…,(anche questo punto ben discutibile visto che bisogna mantenere quel carrozzone dell'INPS quando si potrebbe far di meglio con la previdenza privata obbligatoria).

E comunque almeno la metà del patrimonio artistico italiano è laico, quando non anche pre-cristiano...

Cosa c'entra, dobbiamo dire grazie alla religione anche per questo , e non solo. Ma chi avrà la fortuna di campare si accorgerà su quali enormi idiozie è fondata questa acrimonia contro la chiesa. Riguardo il patrimonio artistico, se è quasi il 70% di quello mondiale, non è certamente dovuto a quello laico. Tra l'altro non si sarebbe sviluppato neppure quello laico. Ti ricorderò che la prima raccolta musicale è dovuta ad un papa: i canti gregoriani. Gran parte della musica è di ispirazione religiosa. Non mi fare enumerare quello che ha creato la chiesa perché è troppo lungo, e tutto questo riguarda l'occidente, da cui tutti copiano. Negarlo significa fare come lo struzzo. Ma purtroppo quando esiste qualcosa di grande, questo suscita solo invidia.
Per quanto riguarda la previdenza privata, ti sei scordato che ci vogliono i soldi per pagarsela. Nell'America che tu ami tanto è proprio così, e i risultati a livello sociale non sono certo edificanti.
Citazione:

Vorrei sapere quali visto che io, e non da solo, non le sento e non le vedo.
Per me una scuola col crocifisso non è una scuola laica in quanto il crocifisso è simbolo di una religione che però non è religione di stato.

Di più: in base a questo concetto il giorno in cui per i più svariati motivi ci saranno in Italia altrettanti “credenti” in altre religioni, accanto al crocifisso dovrebbero esserci i simboli delle altre religioni…, ergo la cosa migliore è togliere TUTTI i simboli, visto che, come già detto, siamo in uno stato laico…

Se tu non li vedi, non posso farci niente, i giudici che hanno stabilito che può starci invece le hanno viste. Secondariamente le scuole pubbliche, come ho già specificato le ha create la chiesa, e questo da solo sarebbe un buon motivo. Non le ha create certo Allah. Insieme alle scuole ha creato anche le università, e per togliere il crocifisso come nella mia università bisognerebbe abbattere un'intera parete. Insomma quella dei simboli di altre religioni è veramente un'amenità, visto che alle altre religioni non dobbiamo proprio niente, e siccome la storia è un susseguirsi di fatti tra loro concatenati, è una cosa più che ovvia che quello che siamo lo dobbiamo proprio alla religione cristiana, mentre gli arabi quello che sono lo devono all'islam, e se in Cina non esiste rispetto per la vita(considerando anche quell'orribile usanza di mangiare i feti)lo devono al loro ateismo. Quello che invece di buono hanno lo hanno copiato dall'occidente. Se andiamo al passato remoto il popolo più civile del Caucaso erano gli armeni, guarda caso cristiani. Se andiamo al presente la parte più organizzata della Nigeria è la parte cristiana. Ma esempi del genere se ne possono fare a iosa.
Citazione:

Le scuole italiane sono dello stato italiano, cioè dei cittadini italiani che pagano le tasse (anche l’ICI, che la chiesa non paga) e che, guarda caso, non sono obbligati alla religione cristiana cattolica…, che la chiesa abbia fatto le scuole pubbliche c’entra come i cavoli a merenda…, e comunque mi pare che i vari scolopi, barnabiti etc siano scuole private e non pubbliche...

Ancora con questa ICI? Ma perché non leggi uno per uno gli articoli del concordato?
La chiesa non deve pagare alcuna ICI, e tutte le richiesta in tal senso sono destinate solo a cattive figure, come del resto lo è stata l'ultima. Al contrario non sai che invece è lo stato italiano che deve restituire parecchi soldini alla chiesa, e se questi non rientrano nel famoso 8 per mille, lo stato italiano deve integrare, e in questo caso pagherai anche tu che non hai sottoscritto l'otto per mille.
La scoperta della penicillina è dovuta a Fleming, e il fatto che adesso la fabbricano le case farmaceutiche, il merito resta sempre a Fleming. La stessa cosa vale per le scuole, visto che prima della loro creazione(da parte della chiesa)esisteva l'aio privato, ovviamente per chi poteva permetterselo. Ora facciamo la distinzione tra scuole pubbliche e private, mentre una volta le uniche scuole erano quelle create dalla chiesa, così come creò i primi ospedali. Perché non provi a vedere se esistevano cose simili in altri posti?
Citazione:

Non deve insegnare teologia ma semplicemente storia delle religioni, cioè un’esposizione equilibrata ed analitica della nascita e lo sviluppo di una serie di superstizioni…, in effetti servirebbe uno psichiatra…

La psichiatria è un'invenzione moderna, fatta per l'uomo moderno che nella sua pochezza, crede di essere al centro dell'universo, e questa si che è un'illusione. Non è meglio poi che ti guardi un pò meglio il significato della parola superstizione? Hai mai letto una Baghavad gita? Mi pare che sei completamente fuori strada.
Citazione:

Sono gli uomini che danno lustro alla religione e non il contrario…, e quegli uomini sarebbero stati grandi anche senza la religione…, la religione è la risposta che non risponde…

Completamente fuori strada anche in questo caso, senza la religione(cristiana in questo caso)non sarebbero esistiti certi personaggi. Nel nome di Cristo Don Bosco salvò diverse vite umane, la stessa cosa vale per madre Teresa di Calcutta, per S. Francesco d'Assisi etc. E poi cosa a che vedere la tua puntualizzazione? Io ho semplicemente detto che uomini di eccezionale talento ed intelligenza sono stati dei credenti, punto e basta. A loro la religione ha risposto, se poi non ha risposto a te, la cosa è personale e non puoi fare alcuna generalizzazione, a meno che non abbia tu delle risposte sicure.
Citazione:

Imitando Nordau potrei dire che "Dio è un'ipotesi non provata."

Questa è la solita amenità, non è possibile provare l'esistenza di Dio. Non è necessario aver studiato teologia per sapere una cosa di questo genere. Se potessimo provarne l'esistenza col metodo sperimentale, come per le scienze, saremmo noi stessi Dio. Opporre certe argomentazioni è puerile.
Citazione:

Sì, lo I.O.R. e monsignor Marcinkus me li sono inventati io…, per non parlare di Roberto Calvi…, ma per favore…, e tralascio quella forza potentissima che si chiama "potere"...

Certo, come per il !00% di tutti quelli che ce l'hanno con la chiesa, nomini monsignor Marcinkus, come se la chiesa fosse tutta li, un pò di fantasia diamine!Ma poi mi sai dire di preciso cosa ha fatto questo Marcinkus? Te lo ripeto, tu non ci stai dentro e tante cose le sconosci, e parli solo di quello che leggi attraverso i giornali o in qualche scritto del solito anticlericale di turno, tutte cose da considerare col beneficio dell'inventario.
Citazione:

Perché? Alla chiesa chi aveva dato le terre e tutto il resto?

Scusa a te chi ha dato la casa dove abiti? E se qualcuno un bel giorno te la requisisce tu cosa faresti?
Citazione:

E, principalmente: perché alla chiesa è stato dato tanto?

Ognuno, dei suoi beni, se è a questi che alludi, ne fà quel che vuole, e pertanto se vuole darli alla chiesa, nessuno ha diritto di sindacare.
Citazione:

Te lo dico io: perché la chiesa vendeva l’illusione della vita eterna, della salvezza dell’anima…, la chiesa vendeva e vende il bidè dell’anima, la lavanda intima, il clistere…

Vedi, non tutte le persone sono così grandi come te per poterne fare a meno. Te lo ripeto ancora, parli di cose che non conosci.
Citazione:

Intanto l’essere parte integrante della nostra cultura, oltre a non essere stato granché volontario almeno fino a pochi anni fa, non mi sembra tanto reale quanto una mera illusione:

La tua è una mera illusione, ma forse più che illusione è un sogno.
Citazione:

quanto poi al collegarne lo studio pure alla letteratura e alla storia dell’arte mi sembra una farneticazione

Certo, vorrei vedere poi come si studia il Manzoni, vorrei vedere poi chi è che spiegherà i quadri di un determinato museo, vorrei vedere ancora chi spiegherà il requiem di Verdi o quello di Mozart etc. etc. Sarebbe la mia una farneticazione?
Mi consola il fatto che uomini di grande cultura abbiano espresso gli stessi concetti farneticanti. La religione cristiana, non solo è parte integrante della nostra cultura, ma essa stessa cultura, ti piaccia o no.


Ultima modifica di Anonymous il Mer Set 26, 2007 2:42 am, modificato 2 volte in totale
Torna in cima
Adv



MessaggioInviato: Mer Set 26, 2007 2:30 am    Oggetto: Adv






Torna in cima
Anonymous

Ospite















MessaggioInviato: Mer Set 26, 2007 2:39 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Citazione:

bellissimo il concetto di bidè dell'anima. anche quella ne ha bisogno talvolta e francamente lo psicologo forse non è meglio del prete. la cultura ed il potere è stato nelle mano della chiesa cattolica per un millennio buono,è stato un buon millennio?ci hanno guidati nei tempi bui e frenati in quelli radiosi, paragonerei la chiesa (qualunque essa sia) ad un anziano genitore, saggio e retrogado allo stesso tempo,nutre per noi l'affetto che una madre avrebbe ed è allo stesso tempo soffocante ed animato da una gelosia verso le altre donne che ci tentano.ci vuole probi ma sistemati, casti e con prole.

La tua breve analisi è senz'altro molto più equilibrata. Personalmente sono stato in passato un acerrimo anticlericale, commettendo il banale errore di giudicare una cosa che conoscevo solo a livello epidermico. Da non molto tempo ho invece cominciato a vedere più da vicino questa istituzione, per poter affermare con certezza, che se non ci fosse, pur con tutti i suoi difetti, le cose sarebbero ancora peggio.
Torna in cima
Anonymous

Ospite















MessaggioInviato: Mer Set 26, 2007 12:16 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Le chiacchiere stanno a zero e fino adesso ne ho sentite a volontà.

La religione, tutte le religioni organizzate, predicano (talvolta persino con le migliori intenzioni) di cose di cui non si può dimostrare l'esistenza ma solo ipotizzarla.

In nome di questa ipotesi, millantandosi di solito come i mediatori della salvezza nella vita dell'aldilà, k°g£i°nan° quella parte di k°g£i°ni che ci si fa k°gli°nare.

Vivono, cioè, sfruttando la superstizione degli ignoranti, l'incapacità di accettare la fine della vita fisica, la paura.

Su questa base la maggior parte di loro si fa mantenere senza lavorare e molti accumulano proprio sfruttando.

Che poi si voglia costruirci sopra tutto il castello di $tr°n§@te che ho letto sin qui è solo un tentativo di rifarsi una verginità: si tratta solo di potere e denaro e niente di più.

E dalla ricerca di potere e denaro scaturiscono solo sopraffazione e guerra.

Come ha scritto Rabindra Nath Tagore: "Chi vuol fare il bene bussa alla porta, chi vuole il bene trova la porta aperta."

Per quanto mi riguarda finisco qui sul tema della religione e mi permetto di ricordare a tutti che il tema in discussione era un altro.

Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Anonymous

Ospite















MessaggioInviato: Ven Set 28, 2007 11:42 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Citazione:

Vivono, cioè, sfruttando la superstizione degli ignoranti, l'incapacità di accettare la fine della vita fisica, la paura.

Ti sarà noto, almeno penso, che tra i credenti di tutti i tempi non ci sono solo ignoranti, ma una nutrita schiera di cervelli. Viceversa conosco un sacco di gente ignorante che vanta il proprio ateismo. E per quanto mi riguarda possiamo anche chiudere, tanto nessuno ci sposterà dalle nostre posizioni. Questo possono farlo solo le esperienze vissute.
Torna in cima
Anonymous

Ospite















MessaggioInviato: Lun Ott 01, 2007 9:54 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

chiedo scusa vivamente per le citazioni precedenti: sono a conoscenza della pochezza umana proveniente esclusivamente da ambienti di sinistra. il 1968 ne è la prova fulminante, folgorante, ineccepibile. prima di ascoltare un ragazzo mio coetaneo stabilitosi all'interno di un circuito sociale filtro con accurata delicatezza ogni sua parola domandandomi all'infinito: "costui da donde proviene? cosa fa per vivere?" in genere le risposte a queste domande si traducono tutte in modo simile... avete mai visto quel capolavoro di film "tutti giù per terra"? c'è una, tra le tantissime, scene geniali:
il protagonista, diplomato ragioniere, frequenta l'università iscritto alla facoltà di filosofia. riceve un vhs di un suo collega di corso che invita tutti i laureandi ad andare a casa sua a discutere di poesia perchè secondo lui è morta e occorre farla rinascere. beh il protagonista si presenta, unico, all'appuntamento. entra e si siede sul divano mentre si vede questo "poeta" decantare versi di leopardi. il protagonista gironzola per il soggiorno meravigliandosi della straordinaria varietà degli arredi. di fronte ad un impianto hi-fi di dimensioni bibliche(!!!) esordisce:
"quanti watt è?"
e il poeta interrompendosi cita il dato...
sullo sfondo delle peregrinazioni endecasillabe la voce fuori campo del protagonista, inquadrato in primo piano che sorride beato, dice:
"mi vengono due considerazioni possibili su quest'uomo. la prima, costui è pazzo. la seconda, se lo può permettere"

perdonate la digressione ma era per spiegare che le teste di minchia sono ovunque. l'accento che vorrei porre è su i totalitarismi. imporre qualcosa a qualcuno, anche se non ha le conoscenze (mi riferisco alla "rivoluzione" comunista che impone la scesa in campo (...) con le armi per obbligare tutti anche quelli inconsapevoli a seugire la retta via) per capire lo stato delle cose, secondo me è sbagliato, siano gli ideali (e non la vita..) di destra o di sinistra o di centro o di sopra o di sotto. quindi chiedo scusa se ho involontariamente fatto notare che una determinata schiera di schierati mena le mani e l'altra si fa solo le canne.

ringrazio tutti per la partecipazione e per le risposte alla mia domanda.

ora vorrei inserirmi nel dialogo che si è nuovamente aperto sulla religione. voglio dirvi di stare attenti. pare, almeno da fuori, che stiate discutendo in merito a: il mio dio l'ha più grosso di tutti e sono tutte palle.

secondo me sono solo speculazioni. potreste stare qui a parlarne finchè volete. credo che l'unico modo per scoprire la verità sia quella di morire e vedere che c'è dopo.
non a caso si tratta di avere fede per credere in un solo dio.
io ce l'ho. per quanto illogico credo che siamo qui perchè creati da qualcuno.

quello che mi disturba sono le regole, i concetti, i dogmi, le parole, le idelogie, le liturgie che vengono dopo. per me, tutto questo baraccone, è completamente sballato e inutile: proveniente dall'uomo, per natura al di sotto dell'etica e della legge, non è in grado di dirmi cosa fare e cosa non fare. la parola di dio voglio vederla scritta da lui dinnanzi a me... poi potrei seguirla. per ora non la conosco. tutto ciò che recitano nella chiesa dei tizi abbigliati a monaci non mi sfiora neanche.

ora state facendo come prima: destrorsi versus sinistrorsi.
occhio a ricordare...
la chiesa a scatenato le crociate.
la chiesa a bruciato la gente viva.
e per chiesa intendo "tutti gli uomini del presidente" non dio in persona.
la musica non è stata creata dalla chiesa. essendo una categoria sociale molto privilegiata e ricca i vescovadi potevano permettersi di ordinare a wagner delle scritture sacre. lo stesso vale per le pitture. se è cominciata così è solo perchè i fondi monetari provenivano da loro.
e comunque gli artisti rompevano profondamente con i dettami teologici per essere appunto, artisti! si pensi a caravaggio...
la chiesa è un governo e come tale deve mantenersi vivo e si comporta come qualsiasi governo/nazione, in passato, come oggi. un tempo schierava eserciti per respingere minacce e accuse. oggi utilizza il marketing con le sue trovate pubblicitarie del "mi schiero con la birmania" e del "per favore non divorziate".
mi sa tanto di rinascimento!
la chiesa fondava le sue credenze su aristotele e su "il sole gira attorno alla terra". poi arriva un minchione, quale giordano bruno, a dire il contrario. eh, non si può dire a migliaia di contadini che ciò in cui credono è sbagliato... ne va della decima!!!!
come ha reagito la chiesa? semplice: eliminiamo il proclama!

io vedo la chiesa come un uomo: istinto, intelligenza, non regole, etica, e volemose bene!!!!!!!!!

PS
un ulteriore prova: i preti sono uomini e in quanto tali: vanno con le donne, con gli uomini, e qualche volta pure con i ragazzi.
l'uomo è questo! non è una summa di regole.
Torna in cima
Anonymous

Ospite















MessaggioInviato: Lun Ott 01, 2007 9:59 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

perdonate l'errore di distrazione!!!!
la chiesa ha scatenato le crociate.
la chiesa ha bruciato la gente viva.

si va di fretta....
Torna in cima
Anonymous

Ospite















MessaggioInviato: Lun Ott 01, 2007 10:39 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Citazione:

il mio dio l'ha più grosso di tutti e sono tutte palle

Ciao Ladnag,

e qui, a mio avviso, hai centrato il nocciolo della questione religiosa.

Purtroppo, molti non si rendono conto che il fatto di credere non è la stessa cosa di tifare per una squadra. Si sminuisce quella che è la spiritualità dell'uomo stesso e, di converso, si fa il gioco di chi, sulla religione, ci campa sopra.

L'uomo, da sempre, in quanto ad essere pensante, ha cercato e cerca delle risposte a domande "impossibili".

D'altronde, una prova certa, come dici tu, ci sarà soltanto dopo la morte: peccato che nessuno possa portare "di quà" alcuna testimonianza "da di là".

Rimane allora la fede, ma questo è un fatto intimo e personale, ed io, non me la sento e non sono nemmeno autorizzato a dare giudizi sulle scelte di nessuno.


Citazione:

ora state facendo come prima: destrorsi versus sinistrorsi.



... come per ogni argomento di conversazione, dal più futile al più impegnativo, si creano fazioni, divisioni, schieramenti, antagonismi ed alleanze: succede anche in questo Forum.
D'altronde, se così non fosse, non ci sarebbe nemmeno discussione e se ci sono discussioni corrette e costruttive, sicuramente ci sarà anche un arricchimento dei partecipanti.

Nel caso religioso, le discussioni - e qui mi riferisco nella maniera più ampia - finiscono sempre per dividere e su questo ci gioca e ci ha sempre giocato la politica.

Ma alla fine, l'uomo, che si aggrappi a Cristo, a Maometto, ad Allah o a chichessia, ha solo bisogno di una risposta alla domanda di carattere esistenziale che da sempre si pone.

E' questa la condanna a cui siamo, più o meno consapevolmente sottoposti. Sarebbe più utile evitare di scannarci la vita per un problema che riguarda tutti.

Comunque, siamo abbastanza fuori tema dall'oggetto di questo topic.

Ciao.
.45


Ultima modifica di Anonymous il Lun Ott 01, 2007 3:16 pm, modificato 3 volte in totale
Torna in cima
Anonymous

Ospite















MessaggioInviato: Lun Ott 01, 2007 11:10 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

.45 ha scritto:

Nel caso religioso, le discussioni - e qui mi riferisco nella maniera più ampia - finiscono sempre per dividere e su questo ci gioca e ci ha sempre giocato la politica.


Questo è proprio il punto che volevo sottolineare: che le religioni, principalmente quelle monoteiste, per loro implicita natura, sono fonte di divisione e non di unione o, a voler essere precisi, scuse per suscitare divisioni e conflitti.

Stranamente, in questo caso la lingua inglese ha una parola, intraducibile in italiano, che esprime perfettamente questo concetto: self-righteousness.

Pressappoco: convinzione di essere l'unico ad aver ragione e comportamento conseguente. Più o meno equivalente all'arroganza intellettuale...

Ladnag, come altri prima di lui, centra perfettamente il punto; avevo letto una volta un'altra bellissima definizione delle dispute di religione ma non la ritrovo al momento.

.45 ha scritto:
Ma alla fine, l'uomo, che si aggrappi a Cristo, a Maometto, ad Allah o a chicchessia, ha solo bisogno di una risposta alla domanda di carattere esistenziale che da sempre si pone.


Domanda che, appunto, non ha attualmente una risposta.

A livello personale, essendomi convinto che a questa domanda non è possibile trovare una risposta, ho smesso di pormela.

Lo saprò dopo? Bene, ottimo.
Non lo saprò? Se non ne avrò coscienza non me ne potrà venire alcun male e, ad oggi, non mi risulta che i morti abbiano coscienza.

.45 ha scritto:
E' questa la condanna a cui siamo, più o meno consapevolmente sottoposti.


A cui vogliamo, masochisticamente, sottoporci..., a me personalmente non frega un bel niente..., semplicemente aspetto, con moderata curiosità...

.45 ha scritto:
Sarebbe più utile evitare di scannarci la vita per un problema che riguarda tutti.


Vallo a dire ai vari guerrafondai che con la scusa del cristo o del profeta, o della patria o dell'ideale, hanno sempre e solo pensato ai casi propri sulla pelle "de quer popolo cojone macellato dar cannone...".

Citazione:
Comunque, siamo abbastanza fuori tema dall'oggetto di questo topic.


Vabbè, pazienza..., lasciamola continuare come viene...

Smile
Torna in cima
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> DISCUSSIONI GENERALI Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10  Successivo
Pagina 5 di 10

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Puoi scaricare files da questo forum





SPIRITO LIBERO E INDOMITO. IL FORUM DI CHI NON AMA CANTARE NEL CORO DEI PIU'. topic RSS feed 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2008